Colombia

COLOMBIA, L’aroma intrigante del caffè appena tostato, da assaporare dopo aver girovagato in alcune delle piantagioni più rinomate al mondo; le figure morbide di Fernando Botero, da scoprire nel museo a lui dedicato; i paesi gioiello sospesi nel tempo; i mercati variopinti costellati da volti allegri; le memorie archeologiche della storia precolombiana sulle alture montane; la profondità della foresta amazzonica; lo splendore cristallino del Mar dei Caraibi… la Colombia è l’unico paese sudamericano ad essere bagnato sia dall’Oceano Atlantico (Mar dei Caraibi) che dal Pacifico. Non stupisce che Simon Bolivar nel 1819 abbia voluto attribuire a questa terra dall’incredibile varietà di risorse naturali e culturali il nome del grande esploratore genovese, Cristoforo Colombo, che con i suoi viaggi alla scoperta del nuovo mondo ha incarnato uno degli eventi più significativi della storia dell’uomo.



VIAGGI SU MISURA

Itinerari personalizzati ed esclusivi creati secondo le vostre esigenze e passioni

NOTIZIE UTILI

NOTIZIE UTILI
CARTA D’IDENTITA’ DELLA COLOMBIA
 
CAPITALE: BOGOTA’
POPOLAZIONE: 51.265.841 (stima 2021)
SUPERFICIE: 1.141.748 Km2
FUSO ORARIO: Meno 6 ore rispetto all'Italia durante l'ora solare, 7ore quando in Italia vige l'ora legale. La Colombia non adotta l’ora legale.
LINGUA: Lo spagnolo è la lingua ufficiale della Colombia e con l’eccezione di alcune tribù indigene, tutti i colombiani la parlano. Ci sono circa 75 lingue indigene ancora conservate, tra cui spicca la lingua wayúu, la lingua paez, il guambiano e l’embera.
RELIGIONI: Nonostante esista assoluta libertà di culto e condizioni per il loro esercizio soprattutto nelle grandi città, la maggior parte della popolazione è cattolica.
MONETA: La moneta locale è il Peso Colombiano. La valuta estera, sia in contante che in assegni, può essere facilmente cambiata negli aeroporti, nelle banche e nelle agenzie di cambio, così pure come negli alberghi. Sono accettate le principali carte di credito internazionali (American Express, Master Card, Dinners, VISA) tramite le quali è vantaggioso pagare le grosse cifre, senza gravare con commissioni e tasse sulla transazione; tuttavia, sono usate sono nelle grandi città.
TELEFONIA: La telefonia mobile è attiva in quasi tutto il paese. 
CLIMA: Benché la Colombia si trovi nella zona equatoriale, le montagne delle Ande danno al Paese una varietà che va dalle foreste umide e dalle pianure tropicali fino ai “paramos” e alle nevi perenni. La posizione della Colombia fa si che possa usufruire di una irradiazione solare tutto l’anno, permettendo al giorno e alla notte di avere una durata più o meno uguale. Per questo motivo le variazioni climatiche e le temperature non sono determinate dalla stagione, ma derivano dall’altitudine, dagli effetti dei venti alisei, dalla pioggia e dall’umidità. La stagione asciutta si presenta normalmente verso dicembre/gennaio e luglio/agosto e quella piovosa verso aprile/maggio e ottobre/novembre, anche se i periodi possono variare di molto da un anno all’altro.
 
 
 
AMBASCIATA E CONSOLATI
Ambasciata d’Italia a Bogotà
Indirizzo: Calle 93B#9-92, Bogotà
Tel.  +57 601 6514803
Indirzzo mail: segreteria.bogota@esteri.it
 
 
 
 
Uffici consolari
Consolato Onorario d’Italia - Baranquilla
Carrera 51 b n 82-254 Of. 51 Centro Commerciale Bahia
Tel. +57 312 8422599
E-mail: baranquilla.onorario@esteri.it 
 
Consolato Onorario d’Italia - Cali
Indirizzo: Calle 36 Norte #6A-65, World Trade Center, Oficina 1709, Piso 17, Cali
Telefono: +57 2 6681486
E-mail: cali.onorario@esteri.ti 
 
Consolato Onorario d’Italia - Cartagena
Indirizzo: Carrera 3 #4-162 Bocagrande, Cartagena
Telefono: +57 315 5676688
E-mail: cartagena.onorario@esteri.it 
 
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA ALL’INGRESSO NEL PAESE
Passaporto in corso di validità con scadenza non inferiore a 6 mesi dalla data di arrivo. Al momento dell’ingresso nel Paese viene rilasciato un visto turistico valido fino a 60 giorni di permanenza. Scaduto il termine è possibile rinnovare il visto, fino ad un massimo di 180 giorni totali di permanenza.
 
SITUAZIONE SANITARIA
Le strutture sanitarie private sono, in generale, di buon livello e molto più attrezzate delle strutture pubbliche, ma a costo molto elevato. Non vi sono difficoltà per il reperimento dei farmaci, ma poiché vi è il rischio di medicinali contraffatti, si consiglia di rivolgersi esclusivamente a farmacie qualificate, evitando negozi non specializzati. Si consiglia, comunque, di mettere in valigia i medicinali di uso abituale e quelli di prima necessità come disinfettanti, cerotti, aspirine, antinevralgici, ecc.
 
VACCINAZIONI
Per entrare nel Paese non è obbligatoria nessuna vaccinazione in particolare. Per i turisti che visitano regioni selvagge è richiesta la vaccinazione contro la febbre gialla. È anche importante portare con sé un piccolo pronto soccorso che contenga analgesici, disinfettanti, antidiarroici a seconda della zona. Si suggerisce di bere acqua minerale e bibite sigillate, senza aggiungere ghiaccio o prima di bere l’acqua corrente farla bollire specie in aeree extraurbane; consumare cibi (carne, pesce e verdure) solo se ben cotti, mangiare frutta solo priva di buccia.
 
ELETTRICITA’
Il voltaggio è di 110 W. Le prese sono di tipo statunitense, provviste di due “pins” di entrata piatti. E’ necessario munirsi di adattatore.
 
 
 
SICUREZZA
Si consiglia di effettuare viaggi individuali e non organizzati (se non per motivi di lavoro) nelle zone rurali al confine con l’Ecuador (Narino, Putumayo, Caucam Caqueta) e con il Venezuela (Arauca, Norte de Santander, Cesar). Precarie le condizioni di sicurezza anche in altre zone del Paese quali l’Urabà antioqueno e la regione geografica del Magdalena Medio. Sconsigliato anche recarsi a Buenaventura (dipartimento del Valle), dove si trova il maggior porto colombiano della costa pacifica. In generale, il trasporto in taxi è più sicuro ed è preferibile all’uso dei mezzi pubblici.
 
 
VIAGGI E TRASPORTI
Viaggiare di preferenza in aeroplano oppure seguire unicamente le strade principali che sono sorvegliate e in buono stato. Tenuto conto dei rischi elevati di incidenti e di aggressione, si sconsigliano gli spostamenti interurbani notturni. Può capitare che i valichi di frontiera vengano temporaneamente chiusi con breve preavviso, p. es. durante le elezioni. I valichi di frontiera tra la Colombia e Panama possono essere attraversati soltanto a piedi. È vietato varcare il confine via terra con qualsiasi tipo di veicolo.
 
 
CUCINA
Nelle zone costiere e nelle isole a farla da padrone è naturalmente il pesce, cotto spesso arrosto assieme a crostacei (ottime le aragoste e i calamari) e frutti di mare, mentre nelle zone dell’interno la dieta è basata prevalentemente su piatti di carne suina e bovina, cotta sovente arrosto o in umido con contorno di fagioli, riso e patate. Tra i piatti principali ricordiamo la “lechona”.